gear gear gear

facebook instagram twitter youtube linkedin issuu wikipedia tripadvisor izi.TRAVEL GoogleArtsmini

Motore FIAT tipo 103 - 1100 TV
1956 - 1957



47

Note Storiche

Nella seconda metà degli anni ‘30 la FIAT introdusse con la FIAT 508 C un nuovo motore da 1100 cm3, con quattro cilindri e valvole in testa, caratterizzato da una camera di combustione innovativa, progettata dall’ing. Dante Giacosa. Rispetto alla precedente versione con valvole laterali, la sua forma molto compatta, con la candela di accensione in posizione ottimale, consentiva un processo di combustione più rapido a vantaggio dell’efficienza del motore. Grazie a ciò in breve tempo tale geometria venne adottata da molti altri costruttori per i motori di classe equivalente. Nel dopoguerra il motore fu oggetto di continui aggiornamenti tecnici volti a migliorarne le prestazioni e l’affidabilità. Da questo fu sviluppata la versione 103 degli anni ‘50, utilizzata nelle nuove vetture FIAT 1100/103 e, con alcune modifiche, nei vari veicoli derivati. Il motore esposto appartiene alla versione più potente, dotata di testa “TV” con rapporto di compressione più elevato e carburatore doppiocorpo.


Scheda tecnica

CostruttoreFIAT, Torino, dal 1956 al 1957
Tipo103
Descrizionemotore automobilistico con 4 cilindri in linea, blocco cilindri in ghisa, testa in alluminio, coppa olio in lamiera di acciaio
Corsa75 mm
Alesaggio68 mm
Cilindrata1089 cm³
Rapporto di compressione8.0
Potenza53 CV a 5400 giri/minuto
Coppia71 Nm a 3600 giri/minuto
Potenza specifica48.7 CV/litro
Sistema di distribuzione2 valvole in testa per cilindro, comandate da aste e bilancieri con albero a camme nel basamento azionato da catena a rulli
Sistema di alimentazionea benzina, con carburatore doppio corpo Weber DCD 28/36
Sistema di accensioneuna candela per cilindro alimentata da uno spinterogeno Marelli, sistema a scarica induttiva
Sistema di raffreddamentoa liquido, con una pompa centrifuga
Sistema di lubrificazioneforzato, con una pompa ad ingranaggi


Applicazioni

FIAT 1100/103 (berlina, spider et al.)

Login
Testi e immagini di Giuseppe Genchi
Sito realizzato da Pasquale Pillitteri